4. Crea un portfolio
Questo è uno step molto importante, difficile trovare clienti per un fotografo che non ha un portfolio come si deve.

Rimboccatevi le mani quindi perché è molto difficile costruire una serie di foto che:

– vi rappresentano
– riassumono il vostro lavoro
– si rivolgono ai VOSTRI clienti target

Guardando in rete ci sono troppo fotografi con grandi capacità con un portfolio scadente e questo è un gran peccato.

Ma cos’è un portfolio?

Il portfolio è la rappresentazione corrente del tuo miglior lavoro, che rispetta il tuo stile, rappresenta la tua nicchia (il target di clienti) e la cosa più importante che rappresenta il lavoro che vuoi fare tu!
Il portfolio deve essere minimale e conciso, deve essere una introduzione per il clienti potenziali.

Matrimonio sul Lago di Como

Come lo creo se non ho clienti ?

Bella domanda. Fai delle sessioni gratis all’ inizio, non è sbagliato e puoi chiedere ai tuoi soggetti di aiutarti a creare esattamente le foto che vuoi.
Un altra soluzione è fare l’ assistente, io lascio sempre scattare i miei assistenti nei matrimoni o in qualunque sessione fotografica dove mi affiancano.

Ma qual’ è il mio stile ?

Altra domanda molte difficile. 
Si dice che lo stile non lo trovi è lui che trova te.
E’ un processo lungo, istintivo, emotivo … ad un certo punto trovi un filone, un obiettivo ed ecco, il tuo stile emergerà.
Matrimonio alla Basilica di Sant’ Eustorgio – Milano

Vediamo qualche suggerimento su cosa fare e non fare:
Fare:
– definisci la tua nicchia: devi capire chi sei come fotografo, cosa ti piace e come ti senti quando fotografi 
– guarda al lavoro che hai fino ad oggi, prendi le migliori foto. Cerca le foto dove rivedi te stesso.
Fotografare è molto di più che riportare in foto quello che succede, tutto viene filtrato dal cuore e dalla testa del fotografo.
Se ti riconosci nelle foto che fai, ti stai esprimendo, ecco un buon punto di partenza per il tuo portfolio.
– guarda avanti: considera come ti vedi fra qualche anno. Spulcia i siti dei fotografi che ami e studia le scelte che hanno fatto loro creando il loro portfolio.
Solo guardando il tuo lavoro in prospettiva puoi avere la chiara visione del tuo best .
NON Fare:
– non fotografare quello che i tuoi clienti si aspettano o credi si aspettino, rimani fedele a te stesso e mostra quelle foto, quelle che senti tue.
– non farlo da solo: fatti aiutare da un altro fotografo, amico fidato, l’ agenzia che ti crea il sito o chiunque se ne inteda un po’ . 
Un ‘ altra prospettiva può essere molto utile e farti notare delle foto a cui sei legato che proprio belle non sono 😉
– non includere tutte le foto: selezionare le migliori foto è un lavoro difficile, ancor più difficile è escludere quelle che non devono far parte del portfolio.
Se volete fare questo lavoro abituatevi a individuare le foto brutte.
Chiunque fa foto brutte, anche i grandi fotografi, io poi non ne parliamo proprio 😉

Questi sono solo alcuni suggerimenti, il lavoro per la creazione del portfolio può essere lungo e faticoso, ma periodicamente va affrontato.
Qui trovate il mio, una selezione appunto dei miei lavori.

SlideShowPro({
attributes: {
id: “album-285305”,
width: 680,
height: 420
},
mobile: {
auto: false,
poster: “classic”
},
params: {
bgcolor: “#000000”,
allowfullscreen: true
},
flashvars: {
audioAutoStart: “Off”,
cacheContent: “Only Images”,
audioAutoStart: “Off”,
transitionPause: “3”,
galleryAppearance: “Hidden”,
displayMode: “Manual”,
navAppearance: “Visible on Rollover”,
xmlFilePath: “http://mcp.slideshowpro.com/images.php?album=285305”,
feedbackPreloaderAppearance: “Hidden”,
contentScale: “Proportional”
}
});

Di seguito il riferimento a tutti i passi da compiere con i link agli articoli già pubblicati e che pubblicherò in futuro:

1. Poni gli obiettivi
2. Crea un business plan
3. Scartoffie, documenti e contabilità 🙁
4. Crea un portfolio
5. Crea un marketing plan
6. Compra gli strumenti necessari

Alla prossima !